User Rating: 0 / 5

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive
 
MARSDAILY

Nuova sonda orbitante Mars dell'ESA si prepara per la prima scienza
da Staff Writers
Parigi (ESA) Nov 21, 2016



Rappresentazione artistica dei ExoMars Trace Gas Orbiter 2016 a Marte. Immagine per gentile concessione ESA / Medialab ATG. Per una versione più grande di questa immagine vai qui .

L'orbiter ExoMars si prepara a fare le sue prime osservazioni scientifiche a Marte nel corso di due orbite del pianeta a partire la prossima settimana. Il Trace Gas Orbiter, o TGO, uno sforzo congiunto tra ESA e Roscosmos, è arrivato su Marte il 19 ottobre. È entrato in orbita, come previsto, su un percorso altamente ellittica che prende da tra i 230 ei 310 km sopra la superficie a circa 98 000 km ogni 4,2 giorni.

La missione scientifica principale inizierà solo una volta che raggiunge un'orbita quasi circolare circa 400 km sopra la superficie del pianeta, dopo un anno di 'aerobraking' - con l'atmosfera di graduale freno e cambiare la sua orbita. operazioni scientifiche complete sono previsti per l'inizio entro marzo 2018. Ma la prossima settimana offre le squadre di scienza con la possibilità di calibrare i loro strumenti e fare le prime osservazioni di prova ora la sonda è in realtà a Marte.

Infatti, il rivelatore di neutroni è stato acceso per gran parte della crociera di TGO Marte e sta attualmente raccogliendo dati per continuare la calibrazione del flusso di fondo e di controllo che nulla cambiato dopo che il modulo Schiaparelli staccata dalla navicella.

Sarà misurare il flusso di neutroni dalla superficie marziana, creato dall'impatto dei raggi cosmici. Il modo in cui vengono emessi e la loro velocità di arrivare al TGO dirà scienziati circa la composizione dello strato superficiale.

In particolare, in quanto anche piccole quantità di idrogeno può causare una variazione nella velocità di neutroni, il sensore potrà cercare posizioni dove ghiaccio o acqua possono esistere, all'interno alto 1-2 m del pianeta.

altri tre strumenti del orbiter hanno un numero di osservazioni di test in programma durante 20-28 novembre.

Nel corso della missione scientifica primaria due suite strumento effettuare misure complementari per prendere un inventario dettagliato dell'atmosfera, in particolare quei gas che sono presenti solo in tracce.

Di grande interesse è il metano, che sulla Terra è prodotta principalmente da attività biologica o processi geologici, come alcune reazioni idrotermali.

Le misure saranno eseguite in modi diversi: indica attraverso l'atmosfera verso il sole, l'orizzonte a luce solare diffusa dall'atmosfera, e guardando verso il basso a luce solare riflessa dalla superficie. Guardando a come la luce del sole è influenzato, gli scienziati possono analizzare i costituenti atmosferici.

Nelle prossime orbite ci sono solo opportunità per che punta verso l'orizzonte o direttamente in superficie. Ciò consentirà alle squadre di scienza per controllare il puntamento del loro strumento per prepararsi al meglio per le misurazioni future.

C'è la possibilità che essi possano rilevare qualche lato notturno naturale airglow - un'emissione di luce nell'atmosfera superiore prodotta quando atomi spezzato dal vento solare ricombinano per formare molecole, rilasciando energia sotto forma di luce.

Durante la seconda orbita, gli scienziati hanno previsto anche osservazioni di Phobos, la più grande e più interno di due lune del pianeta.

Infine, la fotocamera scatta le sue prime immagini di prova a Marte la prossima settimana. In ciascuna delle due orbite, sarà primo punto a stelle per calibrare sé per la misurazione di riflettanza superficie del pianeta.

Poi si punterà a Marte.

Data l'attuale orbita ellittica, il veicolo spaziale sarà sia più vicino al più lontano e dal pianeta che durante la sua missione scientifica principale. Più vicino al pianeta, sarà a velocità sopra la superficie che nella sua orbita circolare finale, che presenta alcune sfide in tempi in cui dovrebbero essere prese le immagini.

La fotocamera è progettata per catturare coppie stereo: ci vuole una sola immagine guardando un po 'in avanti, e quindi la fotocamera viene ruotata di guardare' indietro 'per prendere la seconda parte dell'immagine, al fine di vedere la stessa regione della superficie di due diversi angoli. Combinando la coppia di immagini, informazioni sulle relative altezze delle caratteristiche della superficie può essere visto.

La prossima settimana, il team fotocamera verrà Controllo della distribuzione interna per aiutare i comandi del programma per le future specifiche osservazioni scientifiche. L'alta velocità e cambiando altitudine dell'orbita ellittica renderà ricostruzione stereo impegnativo, ma la squadra potranno testare il meccanismo di rotazione stereo e vari filtri fotocamera diverse, nonché come compensare per l'orientamento navicella rispetto alla traiettoria a terra .

Non ci sono obiettivi di imaging specifici in mente, anche se in prossimità del massimo avvicinamento della prima orbita l'orbiter volerà sopra la regione di Noctis Labyrinthus e tenterà di ottenere una coppia stereo. Nella seconda orbita, si ha la possibilità di catturare immagini di Phobos.

In ultima analisi, la fotocamera sarà utilizzato per l'immagine e analizzare le caratteristiche che possono essere correlati alle fonti di gas traccia e pozzi, per aiutare a comprendere meglio la gamma di processi che possono essere la produzione di gas. Le immagini saranno utilizzati anche per guardare siti di atterraggio futuri.

"Siamo entusiasti potremo finalmente vedere gli strumenti eseguono nell'ambiente per cui sono stati progettati, e di vedere i primi dati di ritorno da Marte", dice Hakan Svedhem, TGO Project Scientist dell'ESA.

Dopo questo breve periodo strumento scienza dimostrazione, che serve anche come test per la trasmissione di tali dati sulla Terra, insieme ai dati dalla curiosità e Opportunity rover della NASA, la messa a fuoco diventa di nuovo alle operazioni e la preparazione necessaria per per aerobraking prossimo anno.

 



Link correlati
ExoMars dell'ESA
Mars notizie ed informazioni a MarsDaily.com
lunari Sogni e altro

Breadcrumbs

© 2017 italo-inca.naunet.eu
Design by vonfio.de