User Rating: 0 / 5

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive
 
OSSERVAZIONE DELLA TERRA

Scienziati gettano luce sulla polvere del deserto del clima che cambia la concimazione nostri oceani
da Staff Writers
Leeds, Regno Unito (SPX) 6 Dicembre 2016



file immagine.

Il modo in cui gli acidi artificiali in atmosfera interagiscono con la polvere che nutre nostri oceani è stata quantificata dagli scienziati per la prima volta. Nello studio internazionale condotto dall'Università di Leeds, i ricercatori hanno individuato la quantità di fosfato "fertilizzante" è rilasciato dalla polvere a seconda dei livelli di acido atmosferici. Il fosforo è un nutriente essenziale per tutta la vita, e quando cade nell'oceano, agisce come un fertilizzante che stimola la crescita del fitoplancton e vita marina.

Il nuovo studio permette agli scienziati di quantificare esattamente quanto fosfato "fertilizzante" è rilasciato dalla polvere a seconda dei livelli di acido atmosferici. Dr Anthony Stockdale, della Scuola di Terra e Ambiente a Leeds, è autore principale dello studio.

Egli ha detto: "La capacità di quantificare questi processi consentirà ora modelli per prevedere come l'inquinamento su scala globale modula la quantità di fertilizzante liberato in polvere nell'aria prima che cada nelle oceani molte regioni del globo sono limitati dalla quantità di fosforo. disponibili, in modo da inquinamento può avere un impatto molto importante sugli ecosistemi marini ".

Fellow autore Michael Krom, un professore emerito di Leeds, che è ora presso l'Università di Haifa, ha aggiunto: "Se più anidride carbonica viene assorbita dalle piante marine a causa di fecondazione dalla polvere acidificato, è possibile che l'inquinamento dell'aria potrebbe essere stato inavvertitamente riducendo la quantità di gas serra, mentre allo stesso tempo aumentare la quantità di piante e persino pesci in aree come il Mediterraneo ".

Co-autore il professor Athanasios Nenes, del Georgia Institute of Technology, ha detto che le implicazioni sono andati al di là del ciclo del carbonio e del clima.

"Il Mediterraneo è uno dei tanti luoghi del globo dove l'inquinamento e la polvere mix di frequente", ha detto. "Questo studio indica un altro modo questa interazione può influenzare la vita marina e gli 135 milioni di abitanti del suo litorale."

Il professor Krom ha aggiunto: "Il passo successivo è quello di sviluppare modelli che includono questo nuovo percorso per una maggiore crescita delle piante in mare, al fine di determinare pienamente l'effetto sugli ecosistemi marini e il clima della Terra, considerando una suite completa di chimici, fisici e processi biochimici ".

Apatite: la polvere del deserto nutriente nostri mari
Il fosforo è uno degli elementi essenziali per la vita ed è una componente critica di mattoni come il DNA. Le polveri, dai deserti come il Sahara, sono un'importante fonte di fosforo oceani della Terra.

La polvere minerale contenente viene generato in quantità abbondante durante le tempeste e si trova in tutta l'atmosfera. La maggior parte del fosforo in questa polvere è in una forma insolubile che le piante microscopiche degli oceani - fitoplancton e diatomee - non possono ottenere a. Noto come apatite, fosforo nella polvere è simile alla sostanza contenuta nel i denti e le ossa.

Gli acidi possono essere rilasciati naturalmente nell'atmosfera dalle eruzioni vulcaniche e da organismi viventi. Ma la combustione di combustibili fossili è attualmente la fonte più significativa di acidi atmosferici.

Allo stesso modo che l'acido prodotto dai batteri nella bocca può causare la carie, così può acidi nell'atmosfera sciogliere apatite e di trasformarlo in una forma di fosforo che possono essere utilizzati dagli organismi marini, gli autori dello studio hanno detto.

Così come i ricercatori di Leeds, Georgia e Haifa, esperti provenienti da tre istituti in Grecia, in Israele, uno in Germania e altri due nel Regno Unito hanno lavorato sui risultati, pubblicati in Atti della National Academy of Science degli Stati Uniti.

Breadcrumbs

© 2017 italo-inca.naunet.eu
Design by vonfio.de