User Rating: 0 / 5

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive
 

Ritirandosi anziani ghiaccio artico

Settembre 1984 e settembre 2016

Confrontare l'estensione del vecchio ghiaccio marino nell'Artico nel settembre 1984 e nel settembre 2016. Il ghiaccio più vecchio è più spessa e più resistente a sciogliersi di nuovo ghiaccio, in modo da proteggere la calotta di ghiaccio marino durante le estati calde. Nel settembre 1984, ci sono stati 1,86 milioni di chilometri quadrati di ghiaccio vecchio (4 anni o più) ha lasciato in tutta l'Artico calotta di ghiaccio del mare durante la sua estensione minima annuale; nel settembre del 2016, vi erano solo 110 mila chilometri quadrati di mare più vecchio ghiaccio sinistra. Credit: NASA Scientific Visualization Studio.

Ghiaccio marino artico, la stragrande guaina di acqua di mare congelato galleggiante sul Mar Glaciale Artico e nei mari adiacenti, è stato colpito con un doppio smacco nel corso degli ultimi decenni: come la sua estensione si è ridotto, il ghiaccio più vecchio e più spesso ha sia assottigliato o fuso, lasciando la calotta di ghiaccio del mare più vulnerabile al riscaldamento degli oceani e l'atmosfera.

"Quello che abbiamo visto nel corso degli anni è che il ghiaccio più vecchio sta scomparendo", ha dichiarato Walt Meier, ricercatore ghiaccio marino presso il Goddard Space Flight Center della NASA a Greenbelt, nel Maryland. "Questo vecchio, il ghiaccio più spesso è come il baluardo di ghiaccio marino: una calda estate si scioglierà tutti i giovani, ghiaccio sottile lontano ma non può eliminare completamente il ghiaccio più vecchio. Ma questo ghiaccio più vecchio è diventando più debole perché c'è meno di esso e il restante ghiaccio vecchio è più spezzato e più sottile, in modo che baluardo non è buono come una volta ".

Questa animazione mostra la variazione annua era glaciale marino nell'Artico in misura minima di ogni anno. Giovane ghiaccio marino è mostrato in una tonalità scura di blu, mentre il ghiaccio che è di quattro anni o più viene visualizzato come bianco. Un grafico a barre visualizzato nell'angolo inferiore destro quantifica l'area coperta dal ghiaccio in ciascuna categoria di età il giorno del minimo annuale. Inoltre, le barre di memoria (in verde) ritraggono il valore annuale massimo per ogni fascia di età visto dal 1 ° gennaio, 1984, per il giorno della minima portata annuale del ghiaccio marino. Credit: NASA Scientific Visualization Studio / Cindy Starr. Scaricare questo video in formati HD da Visualization Studio Scientifico della NASA Goddard .

misure dirette di spessore del ghiaccio del mare sono sporadiche e incomplete attraverso l'Artico, così gli scienziati hanno messo a punto le stime di età ghiaccio marino e rintracciato la loro evoluzione dal 1984 ad oggi. Ora, una nuova visualizzazione della NASA dell'età del ghiaccio marino artico mostra come il ghiaccio marino è in crescita e si riduce, la filatura, la fusione in atto e alla deriva fuori dell'Artico negli ultimi tre decenni.

"Era glaciale è un buon analogico per spessore del ghiaccio perché in fondo, come il ghiaccio invecchia diventa più spessa", ha detto Meier. "Questo è dovuto al ghiaccio generalmente crescente più in inverno che si scioglie in estate."

Nei primi anni 2000, gli scienziati presso l'Università del Colorado ha sviluppato un modo per monitorare il movimento artica del ghiaccio marino e l'evoluzione della sua età, utilizzando dati provenienti da una varietà di fonti, ma strumenti passivi a microonde principalmente satellitari. Questi strumenti misurano temperatura di brillanza: una misura dell'energia a microonde emessa da ghiaccio marino che è influenzata dalla temperatura, salinità, struttura della superficie del ghiaccio e lo strato di neve sulla cima del ghiaccio marino. Ogni lastrone di ghiaccio marino ha una temperatura di luminosità caratteristica, così i ricercatori hanno sviluppato un approccio che identificare e tenere traccia di banchi di ghiaccio in successive immagini a microonde passive mentre si muovevano attraverso l'Artico. Il sistema utilizza dati provenienti boe alla deriva e dati meteo.

Ghiaccio marino non solo è stato restringendo in superficie negli ultimi anni, sta diventando più giovane e più sottile pure. In questa animazione, dove la copertura di ghiaccio sembra quasi gelatinosa come pulsa attraverso le stagioni, criosfera scienziato Dr. Walt Meier della NASA Goddard Space Flight Center descrive come il ghiaccio marino ha subito cambiamenti fondamentali durante l'era delle misurazioni satellitari. Credit: NASA Scientific Visualization Studio / Cindy Starr.

"E 'come la contabilità; stiamo tenendo traccia di ghiaccio marino, come si muove intorno, fino a quando si scioglie in luogo o lascia la regione artica ", ha detto Meier, che è un collaboratore del gruppo presso l'Università del Colorado e la neve nazionale del ghiaccio e Data Center di Boulder , Colorado, il centro che mantiene attualmente i dati di età ghiaccio artico del mare.

Ghiaccio in movimento

Ogni anno, si forma il ghiaccio del mare in inverno e si scioglie durante l'estate. Il ghiaccio marino che sopravvive alla stagione della fusione si infittisce con il passare degli anni: il ghiaccio di recente formazione cresce fino a circa 3 a 7 piedi di spessore durante il suo primo anno, mentre pluriennale ghiaccio (ghiaccio marino che è sopravvissuto diverse stagioni melt) è di circa 10 a 13 piedi di spessore. Il ghiaccio più vecchio e più spesso è più resistente a sciogliersi e meno probabilità di avere spinto in giro da venti o rotto da onde o tempeste.

Ghiaccio marino non solo è stato restringendo in superficie negli ultimi anni, sta diventando più giovane e più sottile pure. In questa animazione, dove la copertura di ghiaccio sembra quasi gelatinosa come pulsa attraverso le stagioni, criosfera scienziato Dr. Walt Meier della NASA Goddard Space Flight Center descrive come il ghiaccio marino ha subito cambiamenti fondamentali durante l'era delle misurazioni satellitari.

"Su una base di settimana in settimana, ci sono sistemi del tempo che passano attraverso, in modo che il ghiaccio non si muove a velocità costante: a volte il Beaufort Gyre inverte o si rompe per un paio di settimane o giù di lì, i turni transpolar Drift stream nella sua direzione ... ma lo schema generale è questo ", ha detto Meier. "Allora la molla sciogliere il ghiaccio inizia e si ritrae, scomparendo dai mari periferici."

La nuova animazione mostra due scoppi principali di perdita di ghiaccio di spessore: la prima, a partire dal 1989 e della durata di pochi anni, è stato a causa di un interruttore nella regione artica Oscillation, un modello di circolazione atmosferica, che ridusse il Beaufort Gyre e migliorato la transpolar Drift stream, vampate di calore più ghiaccio marino del solito fuori della regione artica. Il secondo picco di perdita di ghiaccio ha iniziato a metà degli anni 2000.

"A differenza nel 1980, non è tanto come il ghiaccio viene lavata - anche se questo è ancora in corso troppo", ha detto Meier. "Quello che sta succedendo ora è più che il vecchio ghiaccio si sta sciogliendo nel Mar Glaciale Artico durante il periodo estivo. Uno dei motivi è che il ghiaccio pluriennale usato per essere un impacco di ghiaccio abbastanza consolidata e ora stiamo vedendo porzioni relativamente piccole di ghiaccio vecchio intervallati da ghiaccio più giovane. Questi banchi isolati di ghiaccio più spesso sono molto più facili da sciogliere ".

"Abbiamo perso la maggior parte del ghiaccio più vecchio: Nel 1980, il ghiaccio pluriennale fatto il 20 per cento della copertura di ghiaccio del mare. Ora è solo circa il 3 per cento ", ha detto Meier. "Il ghiaccio più vecchio è stato come la polizza di assicurazione del pacco artica mare di ghiaccio: come lo perdiamo, la probabilità per un'estate in gran parte libero dai ghiacci nell'Artico aumenta

."

 

AddThis condivisione Sidebar
Condividi su Twitter Condividi su Facebook Condividi su email Più AddThis Opzioni su azioni
 

Breadcrumbs

© 2017 italo-inca.naunet.eu
Design by vonfio.de