User Rating: 0 / 5

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive
 
CLIMA SCIENZA

Conferenza ONU sul clima si chiude sotto Trump ombra
Con Maritte Le Roux
Marrakech, Marocco (AFP) Nov 18, 2016


Una conferenza ONU sul clima dominato da minacce di Donald Trump di ritirarsi da un patto duramente conquistata conclude a Marrakech Venerdì nel timore che l'obiettivo di limitare worst-case-scenario del riscaldamento globale non può essere raggiunto senza il sostegno degli Stati Uniti.

Il primo raduno del forum clima delle Nazioni Unite dopo l'adozione dello scorso anno dell'accordo di Parigi, per limitare il riscaldamento globale disastroso, è stato incaricato di redigere una tabella di marcia per la sua esecuzione.

E 'stato messo in ombra da incertezza circa il voto degli Stati Uniti il ​​presidente eletto della Trump di "annullare" il patto di tenere a freno le emissioni di gas a effetto serra responsabili del riscaldamento.

Giovedi ', alla vigilia della chiusura della conferenza, le quasi 200 parti Convenzione sul clima delle Nazioni Unite ha fatto un appello unito rara per "il massimo impegno politico" per combattere il cambiamento climatico.

"Il nostro clima si sta riscaldando a un ritmo allarmante e senza precedenti e abbiamo il compito imprescindibile di rispondere", hanno detto in "Marrakech azione Proclamazione".

"Chiediamo il massimo impegno politico per combattere il cambiamento climatico, come una questione di priorità urgente".

Molti temono che Trump, che ha descritto i cambiamenti climatici come una "bufala" perpetrata da parte della Cina, agirà sulla sua minaccia di ritirarsi dal patto, rovinando così anni di buona volontà politica faticosamente negoziata.

Peggio ancora, il ritiro degli Stati Uniti lascerebbe la causa senza miliardi di dollari di finanziamento per i paesi in via di sviluppo per rendere il passaggio all'energia pulita oi mezzi per puntellare le difese contro gli impatti dei cambiamenti climatici che non può più essere evitati.

- 'Spaventoso' -

"Non c'è dubbio che se il signor Trump fa tagli netti al sostegno del governo federale dei paesi in via di sviluppo che sarà notato e avere un impatto," veterano negoziati sul clima analista Alden Meyer della Union of Concerned Scientists ha detto alla AFP.

Il patto di Parigi pone l'obiettivo di limitare il riscaldamento globale medio a 2,0 gradi Celsius (3,6 gradi Fahrenheit) sopra livelli preindustriali rivoluzione, tagliando i gas serra dalla combustione di combustibili fossili.

Paesi, inclusi gli Stati Uniti, si sono impegnati a ridurre le emissioni sotto la offerta di passaggio a fonti di energia rinnovabili.

Ma Trump ha promesso di aumentare di petrolio, gas e carbone.

Gli esperti dicono che il riscaldamento oltre 2C si tradurrà in terra divorando l'innalzamento del livello del mare, il peggioramento tempeste e siccità, la diffusione delle malattie e conflitti per le risorse sempre più scarse.

Evidenziando la posta in gioco, gli scienziati governo degli Stati Uniti ha detto Giovedi che i primi 10 mesi dell'anno sono stati i più caldi in tempi moderni - e il 2016 probabilmente supererà il 2015 come l'anno più caldo mai registrato.

Secondo gli scienziati, il mondo è diretto per il riscaldamento di 3C, o più attuali impegni delle emissioni di contenimento.

Senza gli Stati Uniti, i delegati e gli analisti dicono, l'obiettivo sarà ancora più difficile da raggiungere.

"Le possibilità del resto del mondo che contribuisce gli impegni di riduzione delle emissioni che gli Stati Uniti è tenuto ad effettuare, o coprire la carenza di finanziamenti per il clima che gli Stati Uniti è necessario per contribuire, è improbabile che accada", ha detto Mohamed Adow di Christian Aid, che monitora i negoziati sul clima a favore dei paesi poveri.

"Che fa paura."

In attesa del in-coming presidente degli Stati Uniti a fare la sua posizione climatica chiara, molti ora guardare al resto del mondo per sostenere l'accordo di Parigi.

In un "segmento ad alto livello" del raduno, a partire con i capi di Stato e di governo il Martedì e ministri nel corso dei due giorni, altoparlante dopo l'altoparlante reimpegnati loro nazioni al patto.

Giovedi ', il gruppo BASIC del Brasile, Sud Africa, India e Cina, ha sottolineato che sarebbe "proseguire e rafforzare" le proprie azioni, pur sottolineando "non ci può essere passi indietro sugli impegni da paesi sviluppati e nessun tentativo di rinegoziare i termini del accordo raggiunto a Parigi ".

Breadcrumbs

© 2017 italo-inca.naunet.eu
Design by vonfio.de