User Rating: 0 / 5

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive

Energy News:
Egitto sembra destinata a Impegnarsi a 2 gigawatt di energia solare e di vento
Il governo egiziano è sull'orlo di sigillare un accordo con dell'Arabia Saudita ACWA Potenza e Masdar Gruppo di Abu Dhabi per 1.500 megawatt di energia solare e 500 megawatt di energia eolica.Questo segue l'adozione di Egitto di piani per il 20% della sua elettricità proviene da fonti rinnovabili entro il 2020. Con regolamenti generosi e ampi terreni a buon mercato, baciata dal sole, e ventoso, l'Egitto è un mercato interessante per gli sviluppatori energia solare ed eolica.Egitto affronta anche carenze energetiche croniche, con la domanda di energia elettrica superando fornitura di circa il 20%. Questo ha portato a blackout regolari, con alcune parti del paese sperimentare fino a 12 ore senza alimentazione, al giorno.Di fronte a tali carenze energetiche urgenti, il governo sta rimescolando per aumentare la produzione di energia di tutti i tipi. Solare ed eolica hanno il vantaggio di non richiedere carburante, che li rende meno dipendenti rispetto alle alternative sulle catene di approvvigionamento, comprese le relative tubature. Questi possono essere difficili da difendere dagli attacchi, che sono comuni in Medio Oriente.Già, del Bahrain Terra Sola ha annunciato $ 3,5 miliardi di dollari gli investimenti per l'installazione di circa 2 gigawatt di energia solare nel paese, e SkyPower globale e internazionale del Golfo di sviluppo hanno annunciato piani congiunti per installare fino a 3 gigawatt di energia solare in quattro anni.Restate sintonizzati per ulteriori aggiornamenti su questo mercato in forte espansione per l'energia solare ed eolica.

 

Dear Oil & Energy Investor, This week saw further positive signs emerge for the nuclear power industry. The British government committed to guaranteeing $3 billion for the construction of the Hinkley Point C nuclear power plant in southwest England. More such guarantees may follow. This is welcome news for Electricite de France SA (Paris:EDF.PA), the main company behind the project. Other partners include two Chinese nuclear giants, China General Nuclear Group and China National Nuclear Corp. It also marks another step in the nuclear power industry's recovery following the 2011 Fukushima nuclear accident. The international aspect of the deal also is compelling, because it would accelerate China's emergence as a leader in nuclear power. The country is already building 25 nuclear reactors, which accounts for more than one-third of the world's total reactors under construction. And now reports indicate that the British government offered the guarantees on the condition that EDF's Chinese partners agreed to foot the bill for the Hinkley Point C reactor, as well as another reactor in Suffolk. In return, the Chinese companies would get a controlling stake in the planned Bradwell nuclear reactor in Essex. As the nuclear industry continues to grow, especially in China, I will keep you updated on what it means for energy markets. Stay tuned. Kent Energy Prices


WTI:
$45.44/bbl (-14.99% YTD) Brent:
$48.33/bbl (-12.56% YTD) Natural Gas:
$2.56/MMBtu (-18.47% YTD)

User Rating: 0 / 5

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive

Come fotografare il Supermoon Total Lunar Eclipse

RACCOMANDAZIONI Editor

User Rating: 0 / 5

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive

Rare 'Supermoon' Lunar Eclipse Venendo Domenica: Consigli Skywatching

Raccomandazioni dell'editore

User Rating: 0 / 5

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive

Ripensare campi profughi: trasformare la noia in innovazione

Nuovi orizzonti. Il campo profughi immenso a Zaatari in Giordania. REUTERS / piscina

L'attenzione dei media sui profughi si concentra su scene caotiche in Ungheria e altrove in Europa in questo momento, ma vale la pena di ricordare alla gente che la maggior parte dei rifugiati di tutto il mondo, infatti, vivono in campi in Africa sub-sahariana o in Medio Oriente - e la noia, piuttosto che il caos è la routine tipica.

Lì, attendono in presunto esilio "temporaneo" fino a quando si può tranquillamente tornare a casa, ma molti di spesa finiscono due decenni nei campi che in effetti diventare mini-città semi-permanenti. Non sorprende che molte di queste persone sfollate diventano stanchi e frustrati. Crimine, l'alcolismo e la droga spesso caratterizzano la vita del campo.

La mia ricerca accademica si concentra sulle dinamiche e le opportunità dei campi profughi, e credo che i responsabili politici dovrebbero promuovere l'imprenditorialità nei campi profughi al fine di aiutare a trasformare questo ciclo di disperazione in speranza e dignità.

Tali iniziative potrebbero essere per milioni di persone sfollate dalla guerra, persecuzione e altri eventi artificiali miglioramento della vita. Attualmente, tuttavia, vi è una paralisi istituzionale che ostacola le iniziative imprenditoriali nei campi profughi, in posa barriere che devono essere affrontate da parte dei governi, ONG e altri.

Minaccia?

Campi profughi sono state fondate sul presupposto che essi sono aree a breve termine di protezione. Le norme stabilite per i campi riflettono tale ipotesi, ma queste regole non sono stati rettificati per tenere conto del sfollamento prolungato che si è sviluppato. Il motivo è che le crisi di rifugiati spesso minacciano la stabilità sociale dei paesi ospitanti. Ad esempio, una persona su cinque che vivono in Libano è ora un rifugiato siriano. Poiché la maggior parte siriani sono musulmani sunniti, il loro afflusso minaccia delicato equilibrio del Libano tra sciiti e sunniti popolazioni.

Non è una sorpresa quindi che i governi ospiti preferiscono mantenere i campi profughi come spazi temporanei. Status giuridico dei rifugiati di solito impedisce loro di occupare posti, in possesso di immobili o muoversi liberamente, quindi privandoli di agenzia. In qualità di operatore umanitario nel campo profughi di Zaatari in Giordania mi ha detto, parlando di profughi siriani lì:

A casa erano ingegneri, insegnanti, medici. Ora tutto quello che possono fare è bere il tè per passare il tempo. E 'profondamente deprimente da guardare.

Anche se i responsabili del campo stanno cominciando a riconoscere la necessità di andare oltre la semplice fornitura di elementi essenziali per gli sfollati, elaborazione di programmi innovativi si è dimostrato difficile.

In primo luogo, i campi si sviluppano in modo imprevedibile. Senza preavviso, migliaia di rifugiati possono attraversare i confini vicini per la sicurezza nel giro di poche ore e di fornire per i nuovi arrivati ​​ha la priorità, come dovrebbe. In secondo luogo, i campi vengono eseguiti sulle donazioni di aiuti, il che significa che la pianificazione è possibile solo per il breve termine. Infine, gestori del campeggio colpiscono un delicato equilibrio tra la semi-permanenza di fatto di molti campi di rifugiati e le aspettative delle comunità ospitanti che i campi di essere temporaneo.

Questo ultimo fattore è molto significativo: mentre ci sono caffè, barbieri e servizi di riparazione in un campo come Zaatari, tale attività rimane una zona grigia perché contraddice la caducità supposto alla base del concetto di campo. Questo crea ostacoli allo spirito imprenditoriale più ampio necessaria in tali campi.

Significa che vi è una mancanza di offerta che altrimenti evolvere in mercati demand-driven funzionante. Ci sono sistemi giuridici e politici inefficienti che regolano l'attività imprenditoriale e non c'è infrastrutture insufficienti che collega gli imprenditori alle informazioni, capitale finanziario e clienti.

Rifugiati provenienti dal Darfur in Sudan nella foto in un campo profughi barbieri nel 2011. //www.flickr.com/photos/69583224@N05/8022554519/in/photolist-5BLiYj-ddVFXv-dedu4c-mdAsrT-6h1K22-woY4zq-5Gh9Pu-woY53u-pExLw2-iHeaE9">Commissione europea DG ECHO, CC BY-SA

Pianificazione

La ricerca che ho condotto in questa edizione con Helen Haugh, ci porta a proporre alcune soluzioni. Per cominciare, programmi e partnership con istituzioni di micro-credito, come cautamente pilotati in soccorso di cassa una manciata di campi, aiuterebbe i rifugiati lanciare imprese. Ci dovrebbe essere anche politiche più chiare su come gli imprenditori rifugiati campo impegnarsi con le comunità ospitanti, al fine di ridurre l'incertezza per entrambe le parti.

Paesi ospitanti, nel frattempo, potrebbe esternalizzare alcuni compiti ai rifugiati al fine di creare opportunità di lavoro all'interno dei campi profughi. Inoltre, le strategie urbanistiche nei campi sarebbero migliorare le infrastrutture per collegare imprenditori, le risorse e clienti in questi mini-città. Per esempio, nel campo Zaatari della Giordania, i rifugiati hanno sviluppato un sistema postale informale rewired dell'infrastruttura elettrica per funzionare in modo più efficace le loro attività. Gestori del campeggio sono ora collaborando con gli architetti urbani per formalizzare queste iniziative.

Un colloquio giornalista nuovi arrivati ​​al campo di Dadaab in Kenya. Internews Europa, CC BY-NC-ND

E la maggior parte campi sono abbastanza piccole: anche se alcuni campi tentacolare, come Dadaab in Kenya o Zaatari in Giordania ospitano centinaia di migliaia di rifugiati, l'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati, dice il 2012 significa dimensione della popolazione dei campi era 11.400 persone. Quindi progetti come miglioramento delle infrastrutture sono gestibili.

Empowerment

Ci potrebbe essere anche un ruolo per gli spazi di incubazione di business e di accelerazione nei campi profughi come un luogo per lo scambio di conoscenze e un posto sicuro per pilotare idee imprenditoriali. Tali poli di innovazione già si sono dimostrati efficaci nel promuovere iniziative basate sulla tecnologia a Nairobi e in altre città in Africa.

Un'altra idea è quella di lasciare i rifugiati decidere se stessi quello che vogliono loro campo per assomigliare. Anche se i delegati eletti profughi rappresentano la popolazione del campo di gestori del campeggio, le decisioni di come dovrebbe essere gestito il campo sono realizzati in uffici lontani. L'iniziativa imprenditoriale rifugiati dimostra la loro capacità di migliorare la situazione nei campi. Ci possono essere molti di più tali idee e iniziative, se i rifugiati sono date più di una voce in capitolo.

L'attenzione per i rifugiati sarà sicuramente flusso e riflusso nei prossimi mesi e anni, quando gli eventi diventano chiodare drammatico o tragico. Eppure la vita quotidiana di milioni di persone che vivono da decenni in campi profughi merita l'attenzione del mondo. Aiutare molte di queste persone attraverso l'imprenditorialità è una politica da perseguire.

Dichiarazione di trasparenza

Marlen de la Chaux precedenza era consulente per l'UNHCR.

Partners

L'Università di Cambridge fornisce finanziamenti come un membro della conversazione Regno Unito.

Ripubblicare questo articolo

Crediamo nel libero flusso delle informazioni. Usiamo un Creative Commons Attribution NoDerivatives licenza, in modo da poter ripubblicare i nostri articoli.

Breadcrumbs

Syndication

feed-image My Blog
© 2017 italo-inca.naunet.eu
Design by vonfio.de