User Rating: 0 / 5

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive

Dichiarazione di trasparenza

David Spencer riceve finanziamenti da, o ha ricevuto finanziamenti da, il 7 ° PQ, EPSRC, e ESRC, ma questo articolo riflette le opinioni personali dell'autore.

Partners

L'Università di Leeds fornire finanziamenti come socio fondatore della conversazione Regno Unito.

Ripubblicare questo articolo

Crediamo nel libero flusso delle informazioni. Usiamo un Creative Commons Attribution NoDerivatives licenza, in modo da poter ripubblicare i nostri articoli.

User Rating: 0 / 5

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive

Chiunque vinca, panico 'entrismo' del partito laburista tornerà a mordere

Agendo leader laburista Harriet Harman è lottando per zucca sostiene che il partito è "spurgo" sostenitori di Jeremy Corbyn, il favorito a sorpresa nel suo concorso di direzione. Le affermazioni hanno versato benzina su una gara che aveva già raggiunto un passo di febbre inaspettato, e la riga sopra falegnami dannosi e estreme non mostra alcun segno di cedimento.

Ma lungi dall'essere oltre il pallido, il partito laburista potrebbe semplicemente essere caduto vittima di una delle regole più antiche moderno pensiero politico.

"Di Robert Michels legge ferrea dell'oligarchia", un concetto di base secolare nello studio dei partiti politici. Michels credeva che le "necessità tecniche e tattiche" di politica di partito fatte organizzazione del partito stretto e democrazia interna limitata non solo inevitabile, ma anche desiderabile. Come diceva lui,

... È un'organizzazione che dà alla luce il dominio degli eletti nel corso degli elettori, dei mandatari sui mandanti, dei delegati sui deleganti. Chi dice organizzazione dice oligarchia.

Nella sua forma pura, questo è discutibile. Eppure, non è difficile immaginare che cosa Michels avrebbe fatto delle attuali difficoltà del Partito laburista, con le sue nuove regole per l'elezione il leader del partito: avrebbe sicuramente preso in considerazione li eccessivamente idealistico nella loro concezione, e incompetente borderline nella loro esecuzione. E avrebbe avuto ragione.

Puntare in alto

Il partito e il suo leader ad interim Harriet Harman hanno innegabilmente fatto un hash del processo elettorale. ma il vero difetto è stato introdotto quando il partito riformato le sue procedure dopo il caos di un tentativo di selezione-rigging apparente in Falkirk. Il vecchio a tre vie collegio elettorale è stato sostituito con un nuovo sistema di "one-persona-un-voto", in cui i candidati di leadership sono eletti non solo dai membri del partito, ma anche dai tifosi registrati e affiliate.

Questi cambiamenti riflettono il desiderio di rivitalizzare la vita interna del partito e raggiungere tutta una generazione di britannici non allineati ma politicamente consapevoli, che sono state spente dalla politica formali di partito.

La nozione di primaria festa per la selezione dei candidati è consolidata negli Stati Uniti; è stato utilizzato anche nei paesi europei, tra i quali la Spagna, dove recentemente il Podemos sinistra populista selezionato tutti i suoi candidati tramite primarie. Anche partito conservatore britannico è stato sperimentando con loro.

Ma l'esperimento di lavoro è andato oltre, e più velocemente. Estendendo il franchise al di là dei membri del partito, facendo così senza alcun periodo di qualificazione, e permettendo alle persone di mantenere la registrazione per votare fino a due mesi dopo le nomination candidati chiusi, del lavoro si è aperto a immischiarsi da chiunque sia indifferente al partito, o che è semplicemente infelice con il concorso di direzione.

La denuncia chiave è che questo lasciato il partito vulnerabile a "entrismo" di oppositori politici - in particolare dalla più ampia e selvaggi movimenti di sinistra al di fuori del parlamento.

Ci risiamo

Questo non è di per sé un nuovo problema. Labour ha sopportato periodi assortiti di ansia in passato circa entrismo da sinistra prima, sia indirettamente (tramite stalinista e poi trotskista penetrazione dei sindacati) e direttamente (attraverso organizzazioni locali del partito).

Il più alto profilo di questi fu il tentativo concertato dai sostenitori del giornale militante - la cosiddetta Tendenza Militant - di prendere in consegna le organizzazioni locali del partito negli anni 1970 e 1980. Al culmine del successo militante nei primi anni 1980, l'organizzazione controllata Liverpool City Council e aveva due parlamentari: Terry campi a Liverpool Broadgreen, e Dave Nellist a Coventry South East.

Per non dimenticare. Via Wikimedia Commons

Altri gruppi trotskisti, come il Partito Socialista Operaio, evitato entrismo diretta, ma cercare di coltivare ciò che Lenin avrebbe chiamato "utili idioti": compagni di viaggio sulla sinistra a tutti i livelli del partito che può essere influenzato a prendere le linee particolari sul tasto problemi.

Più di 30 anni dopo il periodo di massimo splendore della militante, il fenomenale successo di campagna per la leadership di Jeremy Corbyn ha portato alcuni ad accusare ancora una volta la sinistra di entrismo. Così come sono credibili queste accuse?

Viste le nuove regole, e il fenomenale aumento delle dimensioni degli elettori del partito che questi (e la campagna di Corbyn) hanno generato, è inevitabile che alcuni trotskisti, Verdi e altri si sono stati in grado di scivolare attraverso la rete. Ma sembra poco plausibile che lo hanno fatto in numero sufficiente per tenere conto di popolarità di Corbyn, figuriamoci per inclinare il risultato delle elezioni.

Tale opinione è ribadita dal veterano attivista del lavoro Luca Akehurst, che non è amico del più ampio sinistro, ma che ha respinto il panico corrente su entrismo. In un luglio posto sul sito Lista Lavoro, ha attribuito il sostegno inaspettato di Corbyn a circa 80.000 giovani e idealisti membri a pieno titolo del partito che hanno aderito da Aprile, così come altri 20.000 sostenitori registrati che hanno pagato la loro quota £ 3 per il diritto di voto.

Fondamentalmente, come sottolinea Akehurst, la maggior parte dei nuovi membri a pieno titolo è entrato prima di Corbyn è riuscito a ottenere il numero necessario di candidature parlamentari appena prima della scadenza il 15 giugno Chiaramente, questo non è prova di entrismo su scala significativa.

Mani pesanti

Tutto questo rende tentativi mano pesante del partito laburista di istruzione e formazione professionale di nuovi soci e sostenitori tanto più futile e controproducente. Non solo il partito chiudendo la stalla quando i buoi sono scappati, ma ha anche minato la legittimità della sua proprio processo.

Worrywarts? Reuters / Paul Hackett

Se Corbyn vince le elezioni, il mito entrismo sarà marcire in alcuni elementi della groppa Blair del partito e dei loro sostenitori nei media di destra. Se Corbyn perde, la sinistra griderà "fissare" e tutta una generazione di giovani idealisti si sente che la vittoria del loro candidato è stato strappato via dalla macchina di partito e le forze che la controllano. Tutto questo semplicemente per eliminare una manciata di trotzkisti, compagni di viaggio, e comici in cerca di attenzione.

Come il mio australiano politologo collega Rodney Smith mi ha fatto notare, se gli altri candidati vogliono davvero smettere di Corbyn, farebbero meglio a collaborare di ingannare il sistema voto di preferenza per massimizzare le probabilità di uno di loro lo battevano sulle seconde preferenze . Eppure anche questo livello di coordinamento sembra al di là della macchina del partito attualmente.

Così come è questo andrà a finire per il partito laburista e, in particolare, per la stretta, di centro-destra, elite che hanno determinato la sua direzione di marcia per l'ultimo quarto di secolo? Tornando alla legge ferrea dell'oligarchia, Michels è stato molto chiaro che "l'evoluzione storica prende in giro tutte le misure di profilassi che sono state adottate per la prevenzione della dell'oligarchia".

Resta da vedere chi avrà l'ultima risata questa volta.

Dichiarazione di trasparenza

Charles Lees è un membro del partito laburista.

Partners

L'Università di Bath fornire finanziamenti come un membro della conversazione Regno Unito.

Ripubblicare questo articolo

Crediamo nel libero flusso delle informazioni. Usiamo un Creative Commons Attribution NoDerivatives licenza, in modo da poter ripubblicare i nostri articoli.

User Rating: 0 / 5

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive

Varoufakis in una conversazione con i principali studiosi come schegge Syriza e l'elezione chiama in Grecia

Prendendo il microfono. Varoufakis. Yves Herman / Reuters

Quando Yanis Varoufakis fu eletto al parlamento e poi nominato come ministro delle Finanze greco nel mese di gennaio, ha intrapreso una straordinaria sette mesi di trattative con i creditori del paese e dei suoi partner europei.

Il 6 luglio, gli elettori greci supportati sua linea dura in un referendum, con un clamoroso 62% di voto No all'ultimatum dell'Unione europea. In quella notte, si è dimesso, dopo il primo ministro Alexis Tsipras, timorosi di un'uscita dalla zona euro brutto, ha deciso di andare contro il verdetto popolare. Da allora, il partito di governo, Syriza, ha scheggiato e elezioni anticipate è stato chiamato. Varoufakis rimane un membro del parlamento e una voce di primo piano nella politica greca ed europea.

Quando è stato chiesto circa la decisione di Tsipras per innescare le elezioni anticipate, invitando il pubblico greco di emettere il loro giudizio sul suo tempo in ufficio, Varoufakis ha detto:

Se solo fosse così! Gli elettori sono invitati ad approvare la decisione di Alexis Tsipras ', la notte del loro maestoso referendum verdetto, per rovesciarlo; di trasformare il loro coraggio non in una capitolazione, sulla base del fatto che il rispetto che il verdetto innescherebbe una Grexit. Questa non è la stessa di chiamare il popolo a giudicare un record di ferma opposizione a un programma economico fallito facendo danni incalcolabili per l'economia sociale di Grecia. E 'piuttosto un appello agli elettori di approvare lui, e la sua scelta di arrendersi, come un male minore.

La conversazione ha chiesto nove studiosi di spicco quali sono le loro domande erano per un uomo che si descrive come un "economista accidentale". Le sue risposte rivelano rimpianti per il suo approccio durante un drammatico 2015, una valutazione fulminante del potere di Francia in Europa, timori per il futuro di Syriza, una visione che Syriza è ormai finito, e dubbi sulla efficacia di Jeremy Corbyn potrebbe essere il leader di Gran Bretagna Partito laburista.


Anton Muscatelli, Università di Glasgow - Perché era primo ministro greco Alexis Tsipras convinto ad accettare pre-condizioni dell'UE intorno al terzo discussioni salvataggio nonostante una vittoria referendaria decisiva per campagna per il No; e è questo la fine della strada per l'ala anti-austerità della Syriza in Grecia?

Varoufakis: risposta Tsipras 'è che è stato preso alla sprovvista dalla determinazione ufficiale europea di punire gli elettori greci mettendo in piano di azione ministro delle finanze tedesco Wolfgang Schäuble per spingere la Grecia fuori dalla zona euro, ridenominare i depositi bancari greca in una valuta che non era ancora pronta, e anche vietare l'uso di euro in Grecia. Queste minacce, indipendentemente dal fatto che fossero credibili o no, hanno fatto danni incalcolabili per l'immagine dell'Unione europea come una comunità di nazioni e guidato un cuneo attraverso l'assioma della indivisibilità della zona euro.

Io e la mia ombra. Tsipras e il suo ministro delle finanze. Alkis Konstantinidis / Reuters

Come probabilmente avete sentito, la notte del referendum, non ero d'accordo con Tsipras della sua valutazione della credibilità di queste minacce e dimesso come ministro delle finanze. Ma anche se mi sono sbagliato sulla questione della credibilità delle minacce della troika, il mio grande paura era, e rimane, che il nostro partito, Syriza, sarebbe stato fatto a pezzi dalla decisione di attuare un altro programma autolesionista austerità del tipo che siamo stati eletti per sfidare. E 'ormai chiaro che i miei timori erano giustificate.


Roy Bailey, Università di Essex - È stato il referendum sorpresa del 5 luglio concepita come un punto di pericolo per la contrattazione in corso tra la Grecia ei suoi creditori e ha l'anno scorso si causato da regolare come pensi di Teoria dei Giochi?

Varoufakis: dovrò deludervi Roy {Nota del redattore: Roy Bailey insegnava Varoufakis a Essex e ha consigliato il suo dottorato di ricerca}. Come ho scritto in una New York Times editoriale, Teoria dei Giochi non è mai stato rilevante. Si applica alle interazioni dove motivi esogeni ed il punto è capire la ottimale bluff strategie e minacce credibili, dato le informazioni disponibili. Il nostro compito era diverso: era di convincere l '"altro" lato per cambiare la loro motivazione nei confronti della Grecia.

Ho rappresentato una piccola nazione che soffre al suo sesto anno consecutivo di profonda recessione. Bluffare con il destino del nostro popolo sarebbe irresponsabile. Quindi non l'ho fatto. Invece, abbiamo delineato quello che abbiamo pensato che era una posizione ragionevole, in linea con i nostri interessi dei creditori. E poi ci siamo ritrovati il ​​nostro terreno. Quando la troika ci ha spinto in un angolo, mi presenta con un ultimatum, il 25 giugno appena prima di chiudere il sistema bancario della Grecia verso il basso, abbiamo guardato con attenzione e ha concluso che non avevamo né il mandato di accettare (dato che era economicamente non vitali ), né a scendere (e scontrarsi con l'Europa ufficiale). Invece abbiamo deciso di fare qualcosa di terribilmente radicale: per dirla al popolo greco a decidere.

Infine, in un punto teorico, il "punto di minaccia" nella sua interrogazione fa riferimento alla soluzione di contrattazione di John Nash, che si basa sulla assioma di non conflitto tra le parti. Tragicamente, non abbiamo avuto il lusso di fare quel presupposto.


Cristina Flesher Fominaya, Università di Aberdeen - I rapporti tra la Grecia e l'Unione europea sembrava più come una gara tra la democrazia e le banche, di un negoziato tra l'UE e uno Stato membro. Dato l'esito, ci sono delle lezioni che si sarebbe prendere da questo per altri partiti europei che resistono agli imperativi della politica di austerità?

Varoufakis: Permettetemi di frase in modo diverso. E 'stata una gara tra il diritto del creditore di governare una nazione debitrice e il diritto democratico dei cittadini di detto della nazione di essere auto-governata. Hai ragione che non c'è mai stata una trattativa tra l'Unione europea e la Grecia come uno stato membro dell'UE. Stavamo negoziando con la troika di istituti di credito, il Fondo Monetario Internazionale, la Banca centrale europea e la Commissione europea totalmente indebolito nel contesto di un gruppo informale, l'Eurogruppo, in mancanza di norme specifiche, senza verbali dei lavori, e completamente sotto il pollice di un ministro delle Finanze e la troika degli istituti di credito.

Protesta e sopravvivere. Per le strade di Atene. Yannis Behrakis / Reuters

Inoltre, la troika era terribilmente frammentato, con molti ordini del giorno contraddittorie in gioco, con il risultato che i "termini di resa" hanno imposto su di noi erano, a dir poco, curiosa: un accordo imposto dai creditori determinato a porre condizioni che garantiscano che noi, il debitore, non possiamo rimborsare. Così, la lezione principale da trarre da questi ultimi mesi è che la politica europea non è nemmeno di austerità. O che, come Nicholas Kaldor ha scritto nel The New Statesman nel 1971, ogni tentativo di costruire una unione monetaria prima di una unione politica finisce con un sistema monetario terribile che rende l'unione politica molto, molto più difficile. Austerità e un deficit democratico orribile sono semplici sintomi.


Panicos Demetriades, Università di Leicester - Hai mai pensato che il messaggio era stato diluito o diventare rumorosi, o addirittura incoerenti, dando così tante interviste?

Varoufakis: Sì. Ho rimpianto diverse interviste, soprattutto quando i giornalisti coinvolti hanno libertà che non avevo previsto. Ma lasciatemi anche aggiungere che il "rumore" avrebbe prevalso, anche se ho concesso molti meno interviste. In effetti il gioco dei media è stato fissato contro il nostro governo, e me personalmente, nel modo più inaspettato e ripugnante. Interamente proposte moderate e tecnicamente sofisticati sono stati ignorati mentre i media concentrati sulla curiosità e le distorsioni. Dare interviste dove sarei, in una certa misura, controllare il contenuto è stato il mio unico sbocco. A fronte di un ordine del giorno volutamente media "noisy" che rasentava diffamazione, ho sbagliato sul lato di sovraesposizione.


Simon Wren-Lewis, Università di Oxford - Potrebbe essere stato possibile per una Francia forte di aver fornito un contrappeso efficace in Germania nel all'Eurogruppo, o ha fatto la Germania hanno sempre una maggioranza sul suo lato?

Varoufakis: Il governo francese ritiene che esso ha una mano debole. Il suo deficit è persistente nel territorio della cosiddetta procedura per i disavanzi eccessivi della Commissione europea, che mette Pierre Moscovici, il commissario europeo per gli affari economici e finanziari, e precedente ministro delle finanze della Francia, nella difficile posizione di dover agire duro su Parigi sotto l'occhio vigile di Wolfgang Schäuble, il ministro delle finanze tedesco.

E 'anche vero, come dici tu, che l'Eurogruppo è completamente "cucita" di Schäuble. Tuttavia, la Francia ha avuto l'opportunità di usare la crisi greca, al fine di cambiare le regole di un gioco che la Francia non vincerà mai. Il governo francese ha, in tal modo, perso una grande opportunità per eseguire il rendering se stessa sostenibile all'interno la moneta unica. Il risultato, temo, è che Parigi sarà presto di fronte a un regime più duro, forse una situazione in cui il presidente dell'Eurogruppo sono attribuiti i poteri di veto draconiani sul bilancio nazionale del governo francese. Fino a quando, una volta che questo accade, l'Unione europea potrà sopravvivere alla rinascita del nazionalismo brutto in posti come la Francia?


Kamal Munir, Università di Cambridge - Spesso intendere che quello che è successo nei vostri incontri con la troika (Fmi, Bce e Commissione europea) è stata l'economia solo in superficie. In fondo, si trattava di un gioco politico in riproduzione. Non pensi che stiamo facendo un cattivo servizio ai nostri studenti, insegnando loro un marchio di economia che è così chiaramente stacca da questa realtà?

Varoufakis: Se solo alcuni economia dovessero emergere nei nostri incontri con la troika, sarei felice! Nessuno ha fatto.

Anche quando sono stati discussi variabili economiche, non c'è mai stato analisi economica. Le discussioni si sono esaurite a livello di regole e obiettivi concordati. Mi sono trovato a parlare a cross-fini con i miei interlocutori. Dicevano cose come: ". Le norme sulla avanzo primario specificano che il vostro dovrebbe essere almeno il 3,5% del PIL nel medio termine" Vorrei cercare di avere una discussione economica che suggerisce che questa regola debba essere modificato perché, per esempio, , l'obiettivo primario del 3,5% per il 2018 avrebbe deprimere la crescita oggi, aumentare immediatamente il rapporto debito-PIL e rendono impossibile il raggiungimento di tale obiettivo entro il 2018.

I giocatori nel gioco. Merkel, Lagarde, Juncker, Draghi, Hollande e Tsipras a qualcun altro. Yves Herman / Reuters

Tali argomenti economici di base sono stati trattati come insulti. Una volta che sono stato accusato di "lezioni" loro su macroeconomia. Sulla tua domanda pedagogico: se è vero che noi insegniamo agli studenti un marchio di economia che è stato progettato per essere ciechi al capitalismo realmente esistente, resta il fatto che nessun tipo di sofisticato pensiero economico, neanche l'economia neoclassica, possono raggiungere le parti l'Eurogruppo che prendere decisioni epocali a porte chiuse.


Mariana Mazzucato, Università del Sussex - In che modo la crisi in Grecia (la sua causa e dei suoi effetti) ha rivelato mancanze della teoria economica neoclassica, sia a micro e il livello macro?

Varoufakis: chi non lo sapesse può essere sorpreso di sentire che i modelli macroeconomici insegnate ai migliori università dispongono di nessun debito accumulato, senza disoccupazione involontaria e, anzi, senza soldi (con relativi prezzi che riflette una forma di baratto). Salvo forse per alcuni shock casuali che domanda e offerta si presume di appianare rapidamente, i modelli snazziest insegnato a più brillanti degli studenti per scontato che il risparmio si trasformano automaticamente in investimenti produttivi, che non lascia spazio per le crisi.

Lo rende difficile quando questi laureati si trovano faccia a faccia con la realtà. Essi sono in perdita, per esempio, quando vedono risparmio tedesche che superano in modo permanente investimento tedesco mentre gli investimenti greco supera risparmi durante i "bei tempi" (prima del 2008), ma crolla a zero durante la crisi.

Passando al livello micro, l'osservazione che, nel caso della Grecia, reali i salari sono diminuiti del 40% ma l'occupazione è sceso precipitosamente, mentre le esportazioni sono rimaste invariate, illustra in Technicolor come inutile un approccio microeconomia privo di fondamenti macro è veramente.


Tim Bale, Queen Mary University of London - Vedete delle somiglianze tra te e Jeremy Corbyn, che sembra potrebbe conquistare la direzione (Regno Unito) del lavoro, e pensi che un partito populista di sinistra è in grado di vincere le elezioni sotto un first-past-the-post system?

Varoufakis: La somiglianza che mi sento libero di dire è che Corbyn e io, probabilmente, coincidevano in molte manifestazioni contro il governo Tory mentre vivevo in Gran Bretagna negli anni 1970 e 1980, e condividono molti punti di vista per quanto riguarda la calamità che ha colpito i britannici che lavorano come potere spostato dalla produzione per il finanziamento. Tuttavia, tutti gli altri confronti devono essere tenuti sotto controllo.

Partner Demo? Jeremy Corbyn. Garry Cavaliere, CC BY

Syriza era un partito radicale di sinistra che ha segnato un po 'più del 4% dei voti nel 2009. La nostra incredibile aumento è dovuto al crollo del "centro" politico causato dal malcontento popolare in una grande depressione a causa di una moneta unica che non è mai stato progettato per sostenere una crisi globale, e dalla negazione dei poteri-che-essere che questo è stato così.

La maggiore flessibilità che la Banca d'Inghilterra offerto a Gordon Brown e governi britannico di David Cameron ha impedito il tipo di implosione socio-economico che ha portato Syriza al potere e, in questo senso, un partito di sinistra radicale, allo stesso modo vivace è molto improbabile in Gran Bretagna. Infatti, storia del partito laburista, e dinamica interna, sarà, ne sono certo, vincolare un vittorioso Jeremy Corbyn in un alieno modo da Syriza.

Per quanto riguarda la prima-past-the-post system, aveva applicato qui in Grecia, avrebbe dato il nostro partito una maggioranza schiacciante in Parlamento. Si tratta, quindi, vero che i fallimenti elettorali del Labour sono dovuti a questo sistema.

Infine, consentitemi di esorto cautela con la parola "populista". Syriza non ha messo agli elettori greci un programma populista. "Populisti" cercare di essere tutto per tutti. I nostri benefici promessi estese solo a coloro che guadagnano meno di £ 500 al mese. Se vuole essere popolare, del lavoro non può permettersi di essere populista sia.


Mark Taylor, Università di Warwick - Lei è d'accordo che la Grecia non soddisfa i criteri per il successo appartenenza ad un unione monetaria con il resto d'Europa? Non sarebbe meglio se hanno lasciato la società piuttosto che semplicemente tappezzare le crepe e in attesa di una nuova crisi economica greca a verificarsi nel giro di qualche anno?

Varoufakis: Il design della zona euro era tale che anche la Francia e l'Italia non hanno potuto prosperare all'interno di esso. Sotto l'attuale disegno istituzionale solo un'unione monetaria est del Reno e nord delle Alpi sarebbe sostenibile. Ahimè, costituirebbe un sindacato inutile la Germania, in quanto non riuscirebbe a proteggerlo da costante rivalutazione in risposta ai suoi surplus commerciali.

Ora, se per "criteri" si intende i limiti di Maastricht, è ovviamente chiaro che la Grecia non li soddisfaceva. Ma poi di nuovo, né ha fatto l'Italia e il Belgio. Al contrario, Spagna e Irlanda hanno soddisfatto i criteri e, infatti, entro il 2007 i governi di Madrid e Dublino sono stati registrando numeri deficit, debito e l'inflazione che, secondo i criteri ufficiali, erano meglio della Germania. Eppure, quando è scoppiata la crisi, Spagna e Irlanda affondato nel fango. In breve, la zona euro è stato progettato male per tutti. Non solo per la Grecia.

Quindi dobbiamo tagliare le nostre perdite e uscire? Per rispondere correttamente abbiamo bisogno di cogliere la differenza tra il dire che la Grecia e altri paesi, non dovrebbe sono entrati nella zona euro, e dicendo ora che dovremmo ora uscita. Mettere tecnicamente, abbiamo un caso di isteresi: una volta che una nazione ha preso il percorso nella zona euro, che il percorso è scomparso dopo la creazione dell'euro e qualsiasi tentativo di invertire lungo che, ormai inesistente, il percorso potrebbe portare a una grande caduta fuori una scogliera alta.

Breadcrumbs

Syndication

feed-image My Blog
© 2017 italo-inca.naunet.eu
Design by vonfio.de